L’ultimo saluto della partigiana Piera Addio alla «biondina» della Val Taleggio
Piera Vitali

L’ultimo saluto della partigiana Piera
Addio alla «biondina» della Val Taleggio

San Giovanni Bianco: è morta a 96 anni la staffetta dell’86ª brigata Garibaldi. Torturata dai tedeschi, non cedette: «Aveva sempre energia da vendere». Martedì 18 febbraio i funerali.

Aveva capito che era arrivato il momento. Forte e lucida come sempre, aveva affrontato la situazione serenamente, salutando le persone care dal suo letto a Casa Santa Maria, a Laxolo di Val Brembilla. Aveva voluto i figli vicino a sé negli ultimi giorni, ma aveva anche salutato le amiche, ripetendo a tutti che stava per andarsene. E si è addormentata in un sonno che è diventato un per sempre nella notte tra sabato 15 e domenica 16 febbraio.

Piera Vitali, la «biondina della Val Taleggio», se n’è andata all’età di 96 anni. Donna dal carattere forte, dotata di grande determinazione e incredibile forza, un connubio di qualità che le permise di superare le vicissitudini della vita. Soprattutto durante il periodo della guerra quando lei, allora appena ventenne, divenne una partigiana. Nonostante le torture indicibili che dovette sopportare non rivelò mai nomi e piani dell’86ª brigata Garibaldi per la quale fungeva da «staffetta», a cavallo tra la Val Taleggio e la Valsassina. In questi ultimi anni Piera fortunatamente ha condiviso la sua preziosa testimonianza raccontando con una lucidità straordinaria quei momenti e una vita divenuta quasi leggendaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA