Medici di base, restano scoperti 104 posti in Bergamasca
Il 6 aprile scade il bando per la ricerca di nuovi medici di base

Medici di base, restano scoperti 104 posti in Bergamasca

Gli ambiti carenti pubblicati dalla Regione: candidature entro il 6 aprile. Marinoni: «Fortunati se ne arriveranno una trentina».

Mozzo, Curno e Treviolo rimasti senza pediatra. La Valgandino che piange, «orfana» dei suoi medici di base. Ma anche i quartieri della città (da Longuelo a Campagnola) ormai privi dell’assistenza primaria. Da più parti, in Bergamasca, la sanità territoriale si trova scoperta, come emerge dagli ambiti critici pubblicati recentemente dalla Regione, ossia quelle zone carenti di assistenza primaria, di pediatria di libera scelta e incarichi vacanti di continuità assistenziale.

Le carenze

© RIPRODUZIONE RISERVATA