Muore 7 giorni dopo la sua mamma Martinengo piange la 47enne Samanta

Muore 7 giorni dopo la sua mamma
Martinengo piange la 47enne Samanta

A una settimana esatta dalla scomparsa della sua mamma, che aveva accudito con amore durante la lunga malattia, è stata colpita da un’emorragia cerebrale che lunedì 13 gennaio, a 47 anni e nell’arco di poche ore, non le ha lasciato scampo, mentre si trovava nella sua casa di Martinengo.

L’improvvisa morte di Samanta Lamera ha destato profonda commozione nella comunità martinenghese, colpendo duramente nell’arco di sette giorni le sorelle Emanuela e Monica e la figlia Aurora. «Mia mamma era un angelo – ha detto la figlia 23enne –, che aiutava le persone anziane bisognose, anche in virtù di una naturale predisposizione che l’aveva sempre accompagnata e concretizzata due anni fa, con l’inizio del lavoro di ausiliaria socio assistenziale in una cooperativa sociale di Bergamo». Samanta Lamera era infatti alle dipendenze della «Cooperativa Serena», dopo aver lavorato per diverso tempo in una ditta di Ghisalba, dove abitava fino a quattro anni fa, prima della separazione dal marito Massimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA