Nati 13 bimbi da mamme positive Nessuno di loro ha preso il virus
Una foto d’archivio della Patologia neonatale dell’Ospedale Papa Giovanni di Bergamo

Nati 13 bimbi da mamme positive
Nessuno di loro ha preso il virus

«L’ospedale è un posto sicuro per tutte le future mamme»: il messaggio di incoraggiamento di Giovanna Mangili, direttore della Patologia neonatale dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.

In queste settimane segnate dall’angoscia, per il dilagare dell’epidemia, sono state tante le donne spaventate all’idea di contrarre il virus perché erano in attesa di un bambino, molte terrorizzate di dover partorire in ospedali pieni di malati Covid, e diverse quelle che temevano di essere state contagiate e di trasmettere l’infezione al nascituro.

«È importante, invece, in questo momento di angoscia collettiva, segnato dal dolore per molte famiglie, trasmettere un messaggio incoraggiante e di speranza. Oltre a voler ripetere che l’ospedale è un posto sicuro per tutte le future mamme, sia quelle che sanno di aver contratto il virus o credono di avere i sintomi del contagio e devono partorire, sia quelle che sono in attesa e devono venire in ospedale per il lieto evento – rimarca Giovanna Mangili, direttore della Patologia neonatale dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo– , vogliamo dare anche un’altra informazione incoraggiante. E cioè che sono già 13 le mamme positive al virus che hanno partorito all’ospedale Papa Giovanni: i loro piccoli sono risultati tutti negativi, e stando ai primi risultati nei controlli a 15 giorni dalla nascita la negatività si mantiene». L’ospedale di Bergamo, spiega Giovanna Mangili, ha approntato appositamente un ambulatorio per i bambini nati da mamme positive: le verifiche sui neonati si fanno a 15 giorni dalla nascita e poi a 30 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA