Nuova fascia di età, da lunedì 3.500 dosi al giorno per i 75-79enni

Nuova fascia di età, da lunedì 3.500 dosi al giorno per i 75-79enni

Da lunedì parte la campagna vaccinale massiva. Inizieranno infatti le somministrazioni dei vaccini nella fascia d’età 75-79 anni, alle persone che si sono prenotate attraverso il nuovo canale digitale di Poste, attivato dalla Regione il 2 aprile scorso.

Ats farà il punto proprio lunedì sul dato delle adesioni (la platea stimata è di 25-30 mila persone, di cui circa la metà avrebbe aderito) ma un obiettivo è già chiaro. «Da domani (oggi, ndr) – annuncia il direttore generale Massimo Giupponi – saremo pronti a fare 3.500 vaccinazioni al giorno per questa fascia d’età». Iniezioni quotidiane che salgono a 7 mila, «se si aggiungono la prima dose per disabili, estremamente vulnerabili e vaccinazioni a domicilio e la seconda dose delle categorie della fase 1 bis, come insegnanti e gli over 80 che ancora mancano».

In Bergamasca non ci saranno problemi relativi all’ordinanza del commissario straordinario per l’emergenza, il generale Francesco Paolo Figliuolo, inviata alle Regioni fissando l’ordine delle priorità della campagna di vaccinazione, partendo dai più fragili e rimandando, ad esempio, la somministrazione per gli insegnanti che non abbiano ancora fatto la prima dose. «Da noi la vaccinazione degli insegnanti è praticamente conclusa – commenta Giupponi –, ne mancano pochissimi, ed entro questa settimana, con gli appuntamenti già fissati, sarà terminata. Non ci saranno quindi ripercussioni con eventuali stop alla somministrazione della prima dose agli insegnanti, perché sono state già quasi tutte somministrate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA