Nuovo minimarket in Città Alta Trattative in corso sulla Corsarola

Nuovo minimarket in Città Alta
Trattative in corso sulla Corsarola

Tramontata l’ipotesi piazza Cittadella, si valutala disponibilità di locali di proprietà privata.

Prosegue in Città Alta la ricerca degli spazi per un piccolo supermercato. Sul fatto che il centro storico abbia bisogno di un minimarket sembrano essere tutti d’accordo, quel che divide – residenti e non – è il luogo dove realizzare il punto vendita. L’ipotesi di utilizzare una parte dei locali di piazza Cittadella attualmente in uso ai Musei Archeologico e di Scienze Naturali sarebbe stata definitivamente archiviata. La notizia di un sopralluogo da parte del Comune e della Sovrintendenza – data dal nostro giornale – per valutare la fattibilità del progetto aveva suscitato un animato dibattito, reazione che sembra aver scoraggiato l’amministrazione comunale.

Resta il fatto che gli spazi idonei in zona centrale sono pochi e in gran parte appartengono a privati. Nelle ultime settimane ha preso il via una trattativa tra una catena di supermercati francese e un commerciante della Corsarola per l’utilizzo di spazi attigui a via Colleoni. Da valutare l’idoneità dei locali, che avrebbero comunque bisogno di essere ristrutturati. La superficie richiesta non è ampia, non più di 120-130 metri quadri per un punto vendita che – vista la particolarità del contesto – somigli più a un negozio di vicinato che a un supermarket ma permetta ai residenti di Città Alta di non dover prendere l’auto o i mezzi pubblici per comprare prodotti di prima necessità che in centro storico non si trovano più. Escluso, per ora, l’utilizzo di spazi nel complesso di Sant’Agata, non resta che puntare sui privati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA