Odissea sui bus, disagi cronici Sotto accusa gli orari scolastici

Odissea sui bus, disagi cronici
Sotto accusa gli orari scolastici

Pullman presi d’assalto, viaggi stipati e ritardi. Per Atp programmazione difficile. Le aziende puntano il dito sui flussi in uscita: sono le scuole a lasciare i ragazzi in strada.

È un’ondata di disagi quella che ogni anno, travolge il trasporto pubblico alla riapertura delle scuole. A farne le spese sono i giovani che ogni mattina sgomitano pur di accaparrarsi un posto (anche in piedi) sui bus diretti alle scuole. Problemi si segnalano in tutti gli angoli della provincia: dalla Bassa all’Isola senza trascurare hinterland e valli. C’è chi si lamenta delle condizioni di sicurezza in cui viaggiano gli studenti stipati - «carro bestiame» è il termine più usato - e chi rileva che gli aumenti delle tariffe vanno di pari passo ai disservizi, come l’assenza di aria condizionata in estate e del riscaldamento in inverno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA