Oggi vi sentite un po’ giù? Tranquilli, è il «Blue Monday»

Oggi vi sentite un po’ giù?
Tranquilli, è il «Blue Monday»

Per i superstiziosi, oggi è il giorno più triste dell’anno. Qualcuno ha pensato di ribattezzarlo «Blue Monday», lunedì triste, appunto, dopo che una quindicina d’anni fa lo psicologo inglese Cliff Arnall dell’Università di Cardiff ha elaborato un’equazione, mettendo insieme in maniera piuttosto fantasiosa il clima con i debiti, lo stipendio con la lontananza dal Natale e il livello (in teoria) particolarmente basso di motivazione che regna tra le persone in questo periodo dell’anno.

Tutto ciò per soddisfare le esigenze di alcune compagnie di viaggio alla ricerca del periodo migliore per le loro campagne pubblicitarie. Una diceria che col tempo è andata affermandosi, grazie soprattutto al tam tam mediatico, al punto che oggi sono sempre più numerosi quelli che suggeriscono improbabili rimedi per vincere la depressione da «giornata più triste dell’anno». In realtà, nulla di quanto c’è alla base di questa teoria, è provato dalla scienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA