Piano per ampliare le terapie intensive Ma la Fiera: smantellamento entro l’anno

Piano per ampliare le terapie intensive
Ma la Fiera: smantellamento entro l’anno

In totale 47 posti in più negli ospedali. «Lavori per 24 mesi, resti attiva la struttura da campo». L’ente di via Lunga: «No, smantellamento entro l’anno».

Si lavorerà per livelli. Quattro. Livelli di allerta e contagio: man mano i pazienti covid aumenteranno, aumenteranno di pari passo anche i letti di terapia intensiva e sub-intensiva. E anche per l’ospedale in fiera l’orizzonte è più ampio o – quantomeno – non ancora definito.

Regione Lombardia approva il «Piano di riordino della rete ospedaliera per fronteggiare le emergenze pandemiche». Tradotto: come farsi trovare pronti in caso di una seconda ondata. Su richiesta del Ministero della Salute, il Pirellone dispone così un aumento strutturale dei posti di terapia intensiva e sub-intensiva: che, per gli ospedali bergamaschi, significa rendere permanente una parte di quell’ampliamento di letti avvenuto in corsa, nel pieno della crisi. Ebbene, secondo il piano approvato martedì dalla Giunta Fontana e inviato al Governo, in provincia di Bergamo i posti di terapia intensiva aumenteranno complessivamente di 21 unità, passando da 85 a 106.

© RIPRODUZIONE RISERVATA