Possiamo tornare a Messa con mascherine e distanziamenti

Possiamo tornare a Messa
con mascherine e distanziamenti

Torna possibile partecipare alle celebrazioni. Capienza massima e distanziamento obbligatori. Ecco cosa c’è da sapere.

Da lunedì 18 maggio sarà nuovamente possibile partecipare alle Messe. Si rompe così un «digiuno» durato oltre dieci settimane, dai primi giorni cioè del mese di marzo. Un periodo molto lungo, nel quale - come ha sottolineato il vescovo Francesco Beschi nell’intervista a L’Eco di Bergamo - siamo forse riusciti a cogliere maggiormente « il valore di un dono che troppo spesso abbiamo dato per scontato e ritenuto un diritto».

Anche per la partecipazione alle Messe ci saranno delle regole di sicurezza da rispettare. Già entrando nelle chiese aperte ieri per la visita dei fedeli, si potevano notare alcune novità, tra cui il gel igienizzante per le mani al posto dell’acquasantiera e i cartelli «io posso pregare qui», su banchi e sedie, per rispettare il distanziamento. Nel protocollo firmato da governo e Cei, infatti sono previsti la sanificazione, un numero massimo dei partecipanti; l’obbligo di mantenere sempre la distanza di sicurezza, e l’uso della mascherina; il divieto di accesso per coloro che hanno sintomi influenzali, una temperatura corporea uguale o superiore ai 37,5 gradi o sono stati in contatto con persone positive al coronavirus nei giorni precedenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA