«Pronti a ripartire con la zona gialla» Più di 4mila ristoranti e bar in provincia

«Pronti a ripartire con la zona gialla»
Più di 4mila ristoranti e bar in provincia

Più di 4.000 le attività commerciali di città e provincia che da domenica potranno riaprire. Ascom: boccata d’ossigeno ma restano criticità. Confesercenti: chi lavora di più la sera sarà penalizzato.

«È tutto un “tin-tin” nella chat WhatsApp, ci stiamo scrivendo da tutto il giorno per capire se arriva davvero questa zona gialla». Sono ore febbrili per i ristoratori. Lo racconta Petronilla Frosio, presidente ristoratori Ascom Bergamo. È del tardo pomeriggio di ieri la conferma che da domenica la Lombardia diventerà regione «gialla», passaggio fondamentale e altrettanto atteso dalla categoria dei ristoratori e dei baristi che potranno riaprire al pubblico fino alle 18 con la possibilità di proseguire con l’asporto fino alle 22 e senza limiti con la consegna a domicilio. Potenzialmente, da domenica, sono 2.677 i bar, gelaterie e pubblici esercizi e 1.468 i ristoranti, trattorie e pizzerie che potranno tornare ad accogliere i clienti nei loro locali di città e provincia. E dall’osservatorio privilegiato delle associazioni di categoria, sembra che tutti siano pronti a rialzare la saracinesca, per salvare il salvabile.

«Una boccata d’ossigeno»

© RIPRODUZIONE RISERVATA