«Qui il mio cuore ha trovato casa» Prima il trapianto, poi il matrimonio

«Qui il mio cuore ha trovato casa»
Prima il trapianto, poi il matrimonio

Dal Marocco a soli 12 anni con una grave cardiopatia dilatativa. L’incontro con Luciano di Trescore, l’infezione superata la scorsa estate.

Sana El Aoud ha un bel sorriso, un pigiama rosa e un orsetto in braccio nell’istantanea che custodisce tra i suoi ricordi più cari: è stata scattata agli Ospedali Riuniti di Bergamo nel 2002 quando lei aveva solo 12 anni, poco prima del suo trapianto di cuore.

Affetta da una grave cardiopatia dilatativa, si era trasferita da poco dal Marocco in Italia con il padre nella speranza di poter ricevere le cure necessarie per salvarle la vita. Oggi vive a San Paolo d’Argon con il marito Luciano, che è cresciuto come lei a Trescore Balneario e l’ha sposata - racconta Sana con un sorriso - «con il pacchetto completo» di controlli e terapie ai quali deve ancora sottoporsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA