San Giovanni B., ecco cosa è successo Grave la donna, «un boato terribile» - Foto
Foto servizio Val Brembana Web

San Giovanni B., ecco cosa è successo
Grave la donna, «un boato terribile» - Foto

Un’anziana di 97 anni ferita gravemente, sette sfollati e un edificio storico seriamente danneggiato. Una tragedia che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi quella accaduta giovedì, intorno alle 10,45, in via Ceresa, a San Giovanni Bianco.

Un’esplosione fortissima, sentita in tutto il paese e nelle frazioni, causata da una fuga di gas metano, ha praticamente distrutto l’edificio ex albergo Luiselli, su tre piani, abitato da cinque anziani, proprio di fronte alla strada provinciale e all’ingresso dello stabilimento Smi, ex Cartiera Cima. Tanto forte che il balcone in cemento dell’alloggio da cui sarebbe partita l’esplosione è stato letteramente strappato e scaraventato a qualche decina di metri. Terrorizzati gli inquilini che nei minuti successivi sono poi stati assistiti dalla Croce rossa. Fortunatamente nessuno era nel cortile di fronte all’edificio. Così come pezzi di muro e soprattutto vetri sono finiti a diverse decine di metri di distanza. Danni anche alla casa adiacente, con una porta blindata piegata, a quella dove è avvenuta l’esplosione (a sinistra guardando la facciata principale), abitata da una coppia, anch’essa sfollata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA