San Pellegrino, clinica o albergo? Tra 5 mesi il destino del Grand Hotel

San Pellegrino, clinica o albergo?
Tra 5 mesi il destino del Grand Hotel

C’è il bando per il recupero definitivo e la gestione per 50 anni: finora quattro le società interessate, tra cui «QC Terme». Offerte al 30 novembre.

Entro il 30 novembre prossimo si saprà probabilmente il destino del Grand Hotel di San Pellegrino, il secolare edificio liberty chiuso dal 1978, tra i simboli della cittadina termale e della Valle Brembana.

Il Comune ha pubblicato il bando per la conclusione dei lavori di recupero e per la successiva gestione, con una concessione di 50 anni. Nei mesi scorsi erano state quattro le società che avevano presentato ufficialmente un interesse al recupero: un gruppo piemontese che vorrebbe realizzare un albergo di lusso per anziani, una società con sede a Roma che gestisce nel centro e sud Italia una serie di cliniche, un architetto alla ricerca di operatori per realizzare una soluzione mista alberghiera-commerciale-benessere e, infine, QC Terme di Quadrio Curzio, già gestore della Spa di San Pellegrino. Il bando è naturalmente aperto a tutti gli operatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA