Schianto in moto a Darfo, morto un ragazzo di 16 anni
La barriera di cemento contro cui si è schiantato il giovane Daniele

Schianto in moto a Darfo, morto un ragazzo di 16 anni

Daniele Corrent, di Pisogne, era tesserato all’Unione Sportiva Rogno: tornava da una festa.

Daniele Corrent aveva solo 16 anni e tanta voglia di vivere, quella che si può avere solo alla sua età. Ma il suo motorino, o forse una manovra avventata, lo hanno tradito: si è schiantato contro una delle barriere in cemento armato che limitano l’accesso alla vecchia strada delle «Corne rosse» a Darfo e per lui non c’è stato nulla da fare.

Era da poco passata la mezzanotte e Daniele, che viveva a Pisogne con la famiglia, stava viaggiando da Rogno, dove era stato a una festa di compleanno, in direzione di Darfo. Stando alla testimonianza degli amici che viaggiavano su altri motorini e in base alle ricostruzioni finora effettuate dai carabinieri di Darfo, i ragazzi hanno imboccato il rettilineo chiuso al traffico da più di vent’anni in seguito a frane e smottamenti e oggi utilizzato perlopiù da ciclisti e pedoni. All’improvviso, Daniele ha perso il controllo del suo scooter ed è caduto a terra andando a sbattere contro una delle barriere in cemento armato che limitano l’accesso alla vecchia strada, oggi sostituita da un percorso più ampio e più distante dalla parete rocciosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA