Sci, le linee guida sono da rivedere E l’apertura degli impianti slitta

Sci, le linee guida sono da rivedere
E l’apertura degli impianti slitta

L’apertura degli impianti sciistici prevista al momento per il 7 gennaio potrebbe essere rinviata alla fine di gennaio: il Comitato tecnico scientifico ha inviato una serie di osservazioni alle Regioni relative al protocollo messo a punto a fine novembre, chiedendo che venga reso più aderente al sistema della divisione in fasce previsto dall’attuale normativa.

Gli esperti partono da una premessa: nonostante le misure prese abbiano determinato un rallentamento della crescita dei contagi, «la circolazione del virus rimane elevata» e, dunque, è «ancora necessario adottare la massima cautela», con una stretta osservanza delle misure per prevenire il contagio, a partire dal distanziamento, anche negli «spazi all’aperto». Nella riunione con i rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, tecnici ed esperti hanno segnalato un altro aspetto: funivie e cabinovie rappresentano un contesto a rischio medio-alto, con possibilità di rischio alto nelle ore di punta, esattamente come i mezzi del trasporto pubblico.

Ora la palla passa di nuovo alle Regioni e una nuova riunione del Comitato tecnico scientifico è prevista per metà della settimana prossima ma è improbabile che si arrivi a una soluzione per il 7 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA