Scuola tecnologica, premiato l’Istituto comprensivo «Spada» di Sovere
Un’aula attrezzata con i tablet all’istituto comprensivo «Daniele Spada» di Sovere

Scuola tecnologica, premiato l’Istituto comprensivo «Spada» di Sovere

Il riconoscimento internazionale «Tullio de Mauro». «Risposta efficace all’emergenza».

L’istituto comprensivo «Daniele Spada» di Sovere e il suo dirigente scolastico Salvatore Lentini hanno vinto il premio «Tullio De Mauro» per la categoria «dirigente innovatore» alla decima edizione del Global Junior Challenge, il concorso internazionale ideato dalla fondazione Mondo Digitale, che premia l’uso creativo e innovativo delle tecnologie per l’istruzione e il futuro dei giovani. La decima edizione, realizzata in collaborazione con il Centro Studi Erickson e il patrocinio di Roma Capitale, è dedicata ai progetti che in emergenza sanitaria sono riusciti a coniugare innovazione e qualità della formazione con l’inclusione, coinvolgendo attivamente anche le famiglie e l’intera comunità educante.

Lentini guida da sette anni l’istituto soverese (da cui dipendono anche i plessi di Pianico e Bossico) dove ha introdotto i principi della «Scuola senza zaino» e delle «Avanguardie educative»: grazie ai progetti collegati a queste metodologie e alla collaborazione del personale docente ha creato «una scuola aperta, senza cattedre e zaini – si legge nella motivazione del premio – organizzata in ambienti di apprendimento e fondata sui principi della comunità, ospitalità, responsabilità e autovalutazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA