Signorelli: inevitabile lo stop delle scuole «Prossime settimane ci giochiamo tutto»

Signorelli: inevitabile lo stop delle scuole
«Prossime settimane ci giochiamo tutto»

Carlo Signorelli (Università Vita-Salute San Raffaele) tratteggia lo scenario della terza ondata in Lombardia.

Di qui alle prossime settimane, «ci giochiamo tutto». Il tentativo di frenare la terza ondata, la messa in sicurezza del territorio attraverso la progressione delle vaccinazioni, il contenimento della mortalità. Per questo era necessario prendere delle decisioni rapide e forti, anche sulla scuola. E ha inciso in particolare un dato, nelle valutazioni della Regione: cioè le ventimila persone tra studenti e insegnanti già in quarantena in tutta la Lombardia. Per Carlo Signorelli, professore ordinario di Igiene e Sanità pubblica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e componente del Comitato tecnico-scientifico regionale, «siamo in una terza ondata che ha una differenza rispetto alla seconda: se la situazione dell’autunno era più omogenea a livello temporale, questa nuova ondata è diversificata, sfasata».

Cioè?

© RIPRODUZIONE RISERVATA