Autosalone fantasma per vendere auto: due fratelli in carcere - Video
Una della auto di lusso che in passato appartenevano a uno dei due fratelli arrestati

Autosalone fantasma per vendere auto: due fratelli in carcere - Video

Fingevano di vendere le auto ma dopo avere incassato il denaro chiudevano l’autosalone e sparivano.

Lo scorso fine settimana si sono presentati ai carabinieri di Grumello del Monte due fratelli di 29 e 31 anni, residenti a Trescore Balneario, per chiarire la loro posizione in merito all’indagine per truffa sulla vendita di auto culminata il 24 marzo con otto ordinanze cautelari emesse dal Tribunale di Bergamo, di cui 3 in carcere e 5 agli arresti domiciliari a carico di persone di etnia rom di cittadinanza italiana, abitanti a Trescore Balneario, Mornico al Serio, Madone, Fagnano Olona (Varese) e Busto Arsizio (Varese) indagati a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa, insolvenza fraudolenta, calunnia, ricettazione, trasferimento fraudolento di valori ed estorsione, specificatamente nella compravendita di veicoli mediante la costituzione di «concessionari fantasma».

Le ville

Le ville

© RIPRODUZIONE RISERVATA