Tutti sulle piste da sci al 100%: si apre il 4 dicembre dopo due anni di stop

Tutti sulle piste da sci al 100%: si apre il 4 dicembre dopo due anni di stop

Nessun limite alla capienza per gli impianti scoperti.

Mancano solo la neve e il freddo, per dare il via alla stagione sciistica 2021-2022. Sembra un paradosso, perché sulle cime delle Orobie lo scorso anno, con i comprensori chiusi a causa della restrizioni dovute alla pandemia, la neve era scesa copiosa, imbiancando come non si vedeva da tempo le piste da sci. Quest’anno che, invece, è finalmente tutto pronto per la ripartenza dell’interno settore, sono proprio le condizioni meteo più adatte a farsi attendere.

Una data quasi sicura sull’apertura, però, c’è: il 4 dicembre, confidando nel fatto che l’avanzata dei contagi si arresti e non fermi l’avvio di questa sospirata stagione sulla neve. I comprensori d’altra parte sono pronti e anche le nuove regole che entreranno in vigore dal primo gennaio 2022, sono ormai date per assodate . Non si tratta però dell’atteso protocollo anti contagio, ma delle «Norme di comportamento degli utenti delle aree sciabili» dettate dal decreto numero 40 del 2021 che stabilisce l’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa per pagare eventuali danni provocati a terzi (per chi non la possiede, multe da 100 a 150 euro e ritiro dello skipass); l’obbligo di casco per i minori di 18 anni; il divieto di accedere alle piste dopo aver bevuto alcol o sotto l’effetto di droghe (previsti accertamenti alcolemici e tossicologici oltre a sanzioni); ogni sciatore deve tenere un comportamento di prudenza e diligenza, rispettando le segnaletiche e le prescrizioni di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA