Villongo, le due giovani colpite da sepsi   «Non ci sono altri casi, no agli allarmi»
L’ospedale «Papa Giovanni» di Bergamo

Villongo, le due giovani colpite da sepsi
«Non ci sono altri casi, no agli allarmi»

Dopo la morte dell’universitaria Veronica Cadei, 19 anni, e il ricovero in ospedale di una studentessa sedicenne. All’istituto «Riva» di Sarnico, dove studia la ragazza, molti allievi hanno disertato le lezioni. Il dirigente scolastico: «La scelta di non far venire i ragazzi a scuola è del tutto ingiustificata: non c’è alcun pericolo di contagio».

Il clima è di preoccupazione e di allarmismo, dopo la notizia di un secondo caso di sepsi, con una sedicenne ricoverata al «Papa Giovanni XXIII» (le sue condizioni non destano preoccupazioni, è sotto trattamento antibiotico ma non è in Terapia intensiva) proveniente dallo stesso paese, Villongo, di Veronica Cadei, 19 anni, studentessa universitaria alla Cattolica di Brescia, deceduta martedì 3 dicembre agli «Spedali Civili».


© RIPRODUZIONE RISERVATA