Acqua, risorsa a rischio. Ma più di un terzo si disperde nella rete

La crisi climatica Connessa con le emissioni di gas serra delle attività umane modifica il ciclo dell’acqua. Siccità estreme, come quella vissuta tra dicembre e aprile scorsi, e nubifragi violenti, con l’acqua che, in un territorio troppo asfaltato e cementificato, defluisce subito a valle, minacciano la ricchezza idrica della Bergamasca, all’origine della prosperità agricola e industriale del territorio.

Acqua, risorsa a rischio. Ma più di un terzo si disperde nella rete
La crisi climatica minaccia la ricchezza idrica della Bergamasca, all’origine della prosperità agricola e industriale

La crisi climatica connessa con le emissioni di gas serra delle attività umane modifica il ciclo dell’acqua. Siccità estreme, come quella vissuta tra dicembre ed aprile scorsi, e nubifragi violenti, con l’acqua che, in un territorio troppo asfaltato e cementificato, defluisce subito a valle, minacciano la ricchezza idrica della Bergamasca, all’origine della prosperità agricola e industriale del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA