I «filamenti» speciali di RadiciGroup salgono sull’auto elettrica

Innovazione I materiali hi-tech usati per la stampa in 3d del supporto motore della monoposto del PoliMi. Il presidente: progetto in linea con la mission aziendale.

I «filamenti» speciali di RadiciGroup salgono sull’auto elettrica
La monoposto elettrica progettata e realizzata dal PoliMi

Un nuovo prototipo di macchina da gara monta parti del supporto motore e dell’aerodinamica realizzate con i filamenti speciali Radilon® Adline di RadiciGroup lanciati sul mercato lo scorso novembre per la stampa 3d. Nello specifico si tratta della nuova auto da corsa monoposto progettata dal team Dynamis del Politecnico di Milano che compete nel campionato universitario internazionale di design ingegneristico. A realizzarla oltre cento studenti di ingegneria e design del Politecnico che hanno lavorato per un anno per mettere a punto un modello elettrico, predisposto per funzionare anche in guida autonoma. Un progetto a cui ha deciso di partecipare anche la realtà bergamasca, per la quale il settore dell’automotive pesa per il 50% del fatturato totale e ancor più conta l’attenzione ai giovani talenti, come racconta Angelo Radici, presidente del gruppo orobico: «Abbiamo deciso di sostenere questo progetto universitario di PoliMi in linea con l’attenzione a supportare giovani studenti, nel coniugare studi e attività extracurriculari, in un settore come quello dell’automotive, nel quale abbiamo una grande competenza in termini di materiali e applicazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA