Germania e Italia di fronte alla Cina

Germania e Italia
di fronte alla Cina

Ai cinesi non piace passare per gli appestatori dell’era moderna. L’Organizzazione mondiale della Sanità dichiara lo stato di emergenza globale ma senza drammatizzare gli effetti dell’epidemia del Coronavirus. «Paesi divisi, un cielo in comune»: il proverbio buddista ha accompagnato la donazione da parte del Giappone di un milione di mascherine anti-contagio. È lo spirito dell’Oriente. Questo spiega perché in Cina temano l’allarme in Italia.

Il presenzialismo mediatico del coronavirus non offre una bella immagine del Paese di Xi Jinping. Il presidente ha dovuto ammettere per la prima volta che vi sono stati deficit di intervento e inadeguatezze. Il che, per un regime a vocazione autoritaria, non è affatto scontato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA