La povertà grande priorità politica

La povertà grande
priorità politica

Il reddito di cittadinanza fa molto discutere. Obiezioni legittime possono essere sollevate, anche sulle modalità di finanziamento. E tuttavia, nel quadro di queste discussioni e al netto della normale dialettica maggioranza-minoranze, c’è un aspetto che pare emergere e che suscita una preoccupazione più profonda. Nei toni tranchant e perfino un po’ irridenti che la critica al reddito di cittadinanza ha talora assunto torna di frequente l’argomento per cui, con questo provvedimento, si elargirebbero soldi a premiare l’ozio e il parassitismo.

Questa critica serpeggia trasversalmente alle opposizioni di destra e anche di sinistra. Essa appare la spia di una più generale tendenza, rimontante ma mai davvero sopita, alla colpevolizzazione della miseria e alla sua svalutazione morale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA