Priorità sicurezza Attenti al Far West

Priorità sicurezza
Attenti al Far West

L’assalto di un commando a una villa dove ha sede una società che gestisce slot machine, il ritrovamento di droga in quantità industriali, la scoperta di quattro capannoni nei quali erano stati stoccati abusivamente rifiuti, compreso l’amianto, una rapina a mano armata in una sala slot, la banda del botto che ha fatto saltare un bancomat, una villetta colpita dai ladri tre volte in sette giorni. Sono fatti di cronaca nera – solo i principali – riportati dal nostro giornale nell’ultima decina di giorni. Una sequenza impressionante di violenza, che può essere esercitata in vari modi, non solo con le armi.

La droga ad esempio può portare alla morte e se è giusto denunciare la presenza di spacciatori nelle vicinanze della proprio abitazione, non dobbiamo dimenticare che le dosi di stupefacenti hanno degli acquirenti, la cui vita è segnata e rovinata dalla tossicodipendenza. E come definire il traffico illecito di rifiuti che dovrebbero seguire un processo di smaltimento definito dalle leggi, se non una forma di violenza per le possibili ricadute sulla salute dei cittadini? Spesso i giornali vengono accusati di dare troppo spazio proprio alla cronaca nera, quando non di enfatizzarla. Al netto delle esagerazioni, è però giusto dare conto dei fatti di «nera» perché significa non rassegnarsi agli accadimenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA