Un avvocato  per l’ex Ilva

Un avvocato
per l’ex Ilva

La linea dei partiti di maggioranza è una sola: Arcelor Mittal è l’unico colpevole di questa situazione. Hanno tutti loro votato una volta a favore e una volta contro lo scudo legale richiesto dai franco indiani e dunque, per difendersi dall’accusa di aver combinato un pasticcio, reagiscono attaccando per slealtà i signori Mittal. Di Maio e Renzi, Zingaretti e Speranza sono concordi su un punto: Arcelor si deve piegare.

Conseguenza diretta di questa unitarietà: ieri i commissari straordinari dell’ex Ilva hanno preparato e probabilmente oggi presenteranno al Tribunale di Milano il ricorso ex articolo 700 del Codice Civile (che stabilisce l’urgenza) contro il gigante dell’acciaio negando che ci possa essere la possibilità giuridica di recedere dal contratto firmato solo l’anno scorso. Se l’atto verrà consegnato oggi, questo avverrà in parallelo con la seconda riunione a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il gruppo multinazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA