Unità sindacale Da dove Ripartire

Unità sindacale
Da dove Ripartire

Sono da sempre affascinato dell’idea dell’unità sindacale che resta nelle aspirazioni fondamentali del sindacalismo confederale: mi spiace dirlo ma ho trovato l’intervista al segretario della Cgil Landini apparsa su «la Repubblica» il 1° Maggio alquanto debole rispetto al tema posto e all’enfasi con cui si è presentata. Questa considerazione nulla toglie alla positività di avere posto una problematica di vitale importanza per il sindacalismo e spero che contribuisca ad aprire un dibattito approfondito, capace di affrontare con rigore e con una certa asprezza il tema del ruolo e della funzione attuale delle organizzazioni sindacali in una società in profondo cambiamento.

La rivoluzione digitale che già vediamo all’opera si presenta come il segno della nuova «grande trasformazione» e non a caso prendo in prestito il titolo di un libro con cui l’economista Polany affrontava in chiave antropologica e sociale la prima rivoluzione industriale e di come aveva modificato in profondità il modello produttivo, sociale e culturale. Ed è quello che, seppur in forme e modalità diverse , vediamo verificarsi anche oggi. Inoltre, l’evoluzione tecnologica che oggi rappresenta l’elemento centrale e dominante dell’attuale «grande trasformazione», sta progressivamente e radicalmente generando nuove forme di organizzazione del lavoro e nello stesso tempo trasforma quelle che abbiamo ereditato dalla società industriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA