Pedrengo, durante la Via Crucis rubate le offerte a casa del parroco

Venerdì sera I ladri sono entrati scassinando una finestra e hanno portato via le buste con le offerte. Il messaggio di condanna dal sindaco. Indagano i carabinieri.

Pedrengo, durante la Via Crucis rubate le offerte a casa del parroco

Furto a casa del parroco di Pedrengo venerdì sera durante la Via Crucis. I ladri sono entrati scassinando una finestra e hanno portato via le buste con le offerte dei parrocchiani, circa 2.500 euro. «Sono uscito alle 20,15 e sono tornato alle 22,30 – racconta don Angelo Mazzola –, i ladri sono arrivati dal vicino campetto e hanno scardinato l’inferriata della finestra della cucina, hanno rotto il vetro e si sono diretti nella stanza dell’archivio, dove hanno trovato le offerte. Prese quelle se ne sono andati, era buio e nessuno ha visto niente. Siamo tutti dispiaciuti». I carabinieri della tenenza di Seriate si stanno occupando delle indagini: i ladri hanno agito indisturbati sapendo che la casa del parroco, durante la Via Crucis, sarebbe stata vuota. Il sindaco Simona D’Alba, che ha sottolineato di essere impossibilitata a recarsi sul posto perché in isolamento per il Covid, ha espresso il suo disappunto su Facebook: «Condanno il vigliacco gesto di derubare nella casa di Dio soprattutto sapendo che quanto viene donato dai fedeli è per una buona causa, per aiutare chi è in difficoltà e per tutte le buone cose che la nostra parrocchia e il nostro oratorio fanno per tutti». «È una cosa brutta – aggiunge – perché il nostro parroco aiuta sempre chiunque bussi alla sua porta, ma questo evidentemente non è il gesto di una persona bisognosa. Ci sentiamo tutti derubati, speriamo che le immagini della videosorveglianza comunale possano aiutare a identificare i colpevoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA