La cura arriva dalla Danimarca  Atalanta, ingaggiato il guru Bangsbo
Jens Bangsbo ha lavorato, oltre che per la Juve, anche per Ajax, Porto, Liverpool, Aek Atene e Danimarca

La cura arriva dalla Danimarca

Atalanta, ingaggiato il guru Bangsbo

Il professore entra, part-time, nello staff atalantino. Gasp l’ha conosciuto alla Juve: è uno scienziato-fisiologo applicato al calcio.

In Danimarca il virus, dalla Danimarca la cura? L’Atalanta, che a Copenaghen ha perso una parte di sé, finendo inghiottita in un avvio di stagione da incubo, si affida a un danese per uscire dalla crisi. Pur trattandosi sempre di cose scandinave, la sindrome di Stoccolma, qui, non c’entra nulla: a Zingonia è planato Jens Bangsbo, l’uomo per inseguire la rinascita. Bangsbo il professore, Bangsbo il guaritore. Un po’ scienziato, un po’ allenatore, il sessantunenne ex Juve è approdato a Bergamo nelle vesti di consulente esterno: un rinforzo in uno staff tecnico già ampio, che non andrà a toccare ruoli o compiti già consolidati, ma servirà come arma in più.

Il danese, infatti, sarà a Zingonia solo per periodi limitati: quattro o cinque giorni al mese, per applicare la propria metodologia di lavoro, tra attività di ricerca e test personalizzati. Part-time, come è abituato a lavorare nel calcio. L’Atalanta, che non voleva perdere tempo, l’ha arruolato da una settimana. Gian Piero Gasperini ha conosciuto Bangsbo ai tempi della Juventus: quando Gasp allenava nel settore giovanile, il «collega» militava al piano di sopra, come assistente di Ancelotti e Lippi. Lì è nato un feeling che ha portato alla convinzione di oggi che l’ingaggio di un rinforzo in quel ruolo possa essere panacea per i mali atalantini: la new entry analizzerà i dati tecnici e atletici dei giocatori ed eventualmente proporrà modifiche agli attuali sistemi di allenamento. Ai tempi bianconeri, colpì per i metodi innovativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA