A Bergamo nuove povertà dopo il Covid
Dal Comune aiutate 1.600 famiglie

Da marzo ad agosto 6 mila accessi ai servizi del Comune di Bergamo. Quasi la metà da parte di italiani che hanno perso il reddito.

A Bergamo nuove povertà dopo il Covid     Dal Comune aiutate 1.600 famiglie

Giovani adulti, italiani, con occupazione resa precaria dalla pandemia. Questo l’identikit dei nuovi poveri, che si sono rivolti al servizio sociale del Comune di Bergamo. «Sono elementi che osserviamo come novità e degni di attenzione – sottolinea l’assessore alle politiche sociali Marcella Messina -. È chiaro che il servizio sociale può sostenere le famiglie nella difficoltà momentanea con risorse economiche, ma una risposta vera non può essere solo di tipo assistenziale. Deve arrivare da politiche attive del lavoro che offrano risposte di carattere strutturale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA