Fiera di Bergamo, accordo raggiunto
L’ospedale resta fino all’inizio del 2021

È deciso: l’ospedale da campo allestito alla Fiera di Bergamo nella fase clou della pandemia resterà attivo, all’interno della struttura, fino all’inizio del 2021.

Fiera di Bergamo, accordo raggiunto     L’ospedale resta fino all’inizio del 2021

Lunedì 5 ottobre in Regione si è tenuto un incontro giudicato «decisamente proficuo e collaborativo» da entrambe le parti, la Direzione generale Welfare di Palazzo Lombardia, e i rappresentanti della Fiera, cioè Giuseppe Epinati, amministratore unico di Fiera Nuova, e Fabio Sannino, presidente di Promoberg. Era scaduta il 2 ottobre la convenzione che regolava i rapporti tra la Regione Lombardia e la struttura che ospita l’ospedale da campo - con 70 posti letto, gestito direttamente dell’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo, oggi utilizzato come sede degli ambulatori di follow up per i malati di Covid che sono stati curati a Bergamo; ora, dopo l’incontro di ieri, si procederà con la stesura di una nuova convenzione, in cui, con incontri e trattative prossime, si definiranno anche i metodi e i tempi per lo smantellamento, che avverrà comunque l’anno prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA