Infermieri «al posto» dei medici di base. Scintille tra Regione e sindacati di categoria

La novità La sperimentazione annunciata dall’assessore Letizia Moratti per la Lombardia ha sollevato forti perplessità tra i rappresentanti di Fimmg e Ordine dei medici.

Infermieri «al posto» dei medici di base. Scintille tra Regione e sindacati di categoria

(Foto di Gli infermieri stanno già svolgendo attività sul territorio e nelle nuove Case di comunità)

La sperimentazione ha preso al via all’Asst di Mantova , e rappresenta un nuovo progetto pilota della Regione per tamponare la carenza di medici di base : dare vita agli «ambulatori infermieristici territoriali» . Perché, come spiegato dalla vicepresidente e assessore regionale Letizia Moratti , «per fare prevenzione e offrire risposte assistenziali alla popolazione l’infermiere assume un ruolo determinante nella nuova sanità che stiamo costruendo». Così, per esempio, « gli infermieri avranno un ruolo anche in tema di cure primarie , offrendo supporto e supplenza per affrontare la carenza di medici di medicina generale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA