Scollegati due frigoriferi dell’hub vaccinale di Zogno: denunciati tre giovani

Hanno scollegato dalla rete elettrica due frigoriferi utilizzati per la conservazione dei vaccini. Autori anche delle scritte «No Green pass» apparse a fine settembre al centro vaccinale. L’Asst Papa Giovanni XXIII: «Nessuna delle 200 dosi è stata compromessa grazie ai dispositivi di sicurezza». Il raid era avvenuto il 26 settembre scorso.

Scollegati due frigoriferi  dell’hub vaccinale di Zogno: denunciati tre giovani
Le scritte «No Green pass» all’hub vaccinale di Zogno

Tre giovani dell’area «No Green Pass» sono stati denunciati per il sabotaggio dell’hub vaccinale di Zogno: i tre italiani, con un’età compresa tra i 19 e i 23 anni, il 26 settembre scorso avevano forzato la porta d’accesso dell’hub situato nella palestra comunale e avevano scollegato dalla rete elettrica due frigoriferi utilizzati per la custodia e la conservazione dei vaccini in giacenza . Due dei giovani, con un ulteriore indagato, sono risultati gli autori anche delle scritte apparse nel mese di settembre sempre nella stessa zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA