Santa Maria Maggiore, in primavera cantiere pilota per il restyling dell’abside

La Soprintendenza ha richiesto un test sulle pareti esterne. Brembilla: «Bisogna capire come intervenire sull’arenaria, i lavori veri e propri nel 2024». A nuovo anche la scaletta.

Santa Maria Maggiore, in primavera cantiere pilota per il restyling dell’abside

Serve un cantiere pilota per capire come intervenire sulle pareti esterne dell’abside della basilica di Santa Maria Maggiore in Città Alta, il cui restauro è stato inserito nel Piano delle opere pubbliche 2021. A chiederlo al Comune, proprietario dei muri esterni della basilica, è stata la Soprintendenza: no a un lavoro al buio, che potrebbe compromettere la buona riuscita della manutenzione; e così Palafrizzoni ha stralciato una parte del finanziamento di un milione previsto per il rifacimento dell’abside, destinando i primi 250 mila euro proprio a un cantiere pilota, che aprirà presumibilmente in primavera, e alla ristrutturazione della scaletta compresa tra l’abside della basilica e l’ex ateneo, che avverrà contestualmente al test.

© RIPRODUZIONE RISERVATA