Tamponi di rientro e stretta alla movida
La situazione in Italia, Regioni spaccate

L’aumento dei contagi dovuto ad assembramenti spinge il governo a nuove misure. Previsto dal ministro un irrigidimento dei controlli.

Tamponi di rientro e stretta alla movida La situazione in Italia, Regioni spaccate

Restrizioni e controlli più decisi per gli stabilimenti-discoteche in vista di Ferragosto. Ma c’è il «no» di almeno la metà dei governatori, divisi in Conferenza delle Regioni. In piena estate e con i contagi in netta risalita, con diversi focolai dopo i rientri dalle vacanze e la movida «indisciplinata», il governo tentata di arginare l’avanzata del Covid con nuove misure. In un incontro con i governatori, il ministro Speranza presenta un’ordinanza che prevede il tampone rapido per chi torna da Grecia, Spagna, Croazia, Malta e il divieto di ingresso e transito dalla Colombia.

Le preoccupazioni ora però riguardano anche le località turistiche italiane e i luoghi di divertimento dei giovani: l’obiettivo è contrastare il fenomeno degli assembramenti nei locali all’aperto, laddove non vengono rispettate misure come il distanziamento, innanzitutto con «maggiori controlli e vigilanza massima». E in estrema ratio non è da escludere l’obbligo dell’uso di mascherine anche all’aperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA