Trauma center al Papa Giovanni
«Riparte a settembre, urgenze garantite»

Anaao: «Il ruolo di hub di riferimento sospeso per il lockdown, perché non è stato riattivato?». Pezzoli: ripresa l’attività programmata, medici in arrivo.

Trauma center al Papa Giovanni «Riparte a settembre, urgenze garantite»

È sotto gli occhi di tutti: la pandemia Covid ha avuto anche un impatto sull’organizzazione degli ospedali, «rivoluzionati» per fronteggiare lo tsunami e con le attività concentrate sulle cure dei malati Covid, mentre le altre venivano «congelate». Anche l’organizzazione dell’emergenza-urgenza ha subito cambiamenti, e qualche strascico resta. Non solo per visite specialistiche, prestazioni ambulatoriali, attività chirurgiche che stanno lentamente riprendendo per rispondere ai bisogni arretrati, ma anche per lo «smistamento» dei casi urgenti nei cosiddetti hub per l’infarto, l’ictus, i trauma center. E l’effetto si vede anche all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA