Uniacque tra le 200 aziende «leader» in Italia per l’attenzione alla sostenibilità

La classifica L’ad Pierangelo Bertocchi: «Il rispetto per il territorio è un obiettivo strategico». Nella lista elaborata da «Il Sole 24 Ore» anche Brembo, A2A, Italmobiliare, Alfaparf e Tesmec.

Uniacque tra le 200 aziende «leader» in Italia per l’attenzione alla sostenibilità
Per Uniacque un piano d’investimenti da 94 milioni di euro tra il 2022 e il 2024, di cui il 38% destinato al rinnovamento di impianti

Ci sono multinazionali e banche, aziende del comparto siderurgico, della moda e dei servizi. Realtà che operano in settori diversi, ma che hanno un denominatore comune, ovvero l’attenzione alla sostenibilità. Sono 200 le imprese italiane selezionate dal Sole 24 Ore e da Statista, ditta che si occupa di ricerche di mercato e analisi aziendali, che hanno meritato il titolo di «leader della sostenibilità 2022». Ieri mattina il quotidiano economico ha pubblicato la classifica delle imprese che si sono distinte per l’impegno a favore dei propri dipendenti, dell’ambiente e della società negli ultimi 12 mesi . Non una graduatoria, ma una lista di «eccellenze», di cui fanno parte anche alcune aziende bergamasche o che operano nella nostra provincia, e che sono state selezionate tra più di 1.500 aziende che maggiormente hanno incrementato il loro impegno verso lo sviluppo sostenibile nel 2020 (anno di riferimento per la realizzazione della ricerca).

© RIPRODUZIONE RISERVATA