Teatro Donizetti: cantiere fermo A rischio anche la riapertura
Il cantiere del Teatro Donizetti

Teatro Donizetti: cantiere fermo
A rischio anche la riapertura

Il direttore artistico Panigada: ci muoviamo in base ai decreti annullando o rinviando gli spettacoli. «Abbiamo bloccato la prossima Stagione già pronta».

Come tutti gli altri luoghi di aggregazione e di spettacolo anche i teatri hanno chiuso i battenti a causa dell’emergenza dovuta al coronavirus. Anche la Stagione della Fondazione Teatro Donizetti si è dunque dovuta fermare. Abbiamo cercato di fare un po’ il punto con Maria Grazia Panigada, direttore artistico delle Stagioni di Prosa e Altri Percorsi.

Maria Grazia Panigada, facciamo una fotografia dello stato delle cose. Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (Prosa al Sociale) annullato, Anfitrione (Altri Percorsi) annullato, Macbeth (Altri Percorsi, al Creberg) annullato; mentre sono stati rinviati, per ora, «È bello vivere liberi» di Marta Cuscunà (Altri Percorsi) rinviato al 22 e 23 maggio, Romeo e Giulietta con Ale e Franz (Prosa al Creberg) rinviato al 28-31 maggio, Icaro di Daniele Finzi Pasca (Prosa al Sociale) rinviato al 2, 3 e 4 giugno; così come al momento rimangono in cartellone, in attesa di ulteriori disposizioni ministeriali: Se non posso ballare di Lella Costa (Prosa al Creberg), dal 16 al 19 aprile e L’amore è saltimbanco”(Altri Percorsi, al Sociale), 23 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA