Cividate, il Comune: «Stazione da potenziare, sempre più pendolari con Amazon»

I dipendenti sono 1.200, entro l’anno quelli a tempo indeterminato saranno 700. Il Comune chiede più fermate. Accordo per la videosorveglianza.

Cividate, il Comune: «Stazione da potenziare, sempre più pendolari con Amazon»
Il polo logistico di Amazon nella campagna di Cividate
(Foto di Cesni)

Un maggior numero di treni che vi fermano, l’arrivo della videosorveglianza per garantire maggiore sicurezza agli utenti e il cambio della denominazione ufficiale della stazione di Calcio che si trova sulla linea ferroviaria della Bassa: la Milano-Brescia-Verona. Sono le richieste dell’Amministrazione comunale di Cividate per la stazione che si chiama Calcio, ma si trova nel territorio comunale di Cividate. In considerazione del fatto che è previsto un aumento dei viaggiatori, specie pendolari turnisti impiegati nel vicino sito produttivo di Amazon. «Ad oggi ci sono oltre 1.200 dipendenti Amazon di cui 350 a tempo indeterminato con la previsione di arrivare a 700 entro quest’anno» dice il sindaco di Cividate, Battista Forlani. E sono oltre un centinaio gli abitanti di Cividate che hanno trovato occupazione in questa azienda. La stazione è ubicata a metà strada tra i due paesi e vicina al ponte ferroviario sul fiume Oglio. La stazione è completamente sbarrata per impedire accessi abusivi e vandalismi: i viaggiatori devono aspettare il treno fuori sui marciapiedi. Gli edifici esterni come quello dell’ex scalo merci sono fatiscenti, in parte diroccati e degradati. Tra i due binari della stazione è stata messa una barriera metallica per impedire gli attraversamenti pericolosi e abusivi degli stessi, pur esistendo il sottopasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA