Il Palio dei cantù rinnova il suo fascino tra storia e divertimento

Martinengo. Folta partecipazione all’appuntamento. Il Vallere Mürnighel si è aggiudicato il paio. La gara degli asinelli è stata vinta da Francesco Seghezzi del Borgh di Och.

Il Palio dei cantù rinnova il suo fascino tra storia e divertimento
La rappresentazione storica inscenata dal cantù Vallere Mürnighel si è aggiudicata il palio

Formula immutata e ancora una volta il pieno di spettatori per il «Palio dei cantù» di Martinengo, andato in scena domenica 16 ottobre nella splendida cornice del centro storico quattrocentesco, periodo al quale si ispira appunto la manifestazione. Si trattava della 42esima edizione di un’iniziativa che puntualmente richiama parecchi visitatori, nonostante l’obbligo d’acquisto del biglietto d’ingresso a 3 euro. La manifestazione era stata anticipata sabato sera dal «Marendì del palio», ghiotto appuntamento enogastronomico proposto sotto i portici colleoneschi. A catalizzare l’attenzione della gente, giunta in camper già sabato mattina anche da diverse città fuori regione, la sfilata storica e l’appassionante corsa degli asinelli .

© RIPRODUZIONE RISERVATA