La siccità secca anche la cava dove si esercitano i sommozzatori di Treviglio

Ciserano Non c’è quasi più acqua nella cava Cogest, dove l’associazione ha installato la sua palestra subacquea. Ora l’unico posto dove si possono allenare è il canale Italgen.

La siccità secca anche la cava dove si esercitano i sommozzatori di Treviglio
I sommozzatori Treviglio non riescono ad esercitarsi per la siccità: la cava è troppo in secca

La siccità lascia a piedi i sommozzatori volontari di Treviglio sempre più in difficoltà nel reperire luoghi dove esercitarsi. Basta guardare lo stato in cui si trova la parte della cava Cogest (nei confini di Ciserano) dove l’associazione ha installato una palestra subacquea: è completamente in secca. Proprio in questo sito di estrazione, in questi giorni, era prevista un’esercitazione congiunta: «Ovviamente -sostiene il presidente Giacomo Passera- abbiamo dovuto rimandarla. Un vero peccato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA