«Insulti razzisti a Mendy», la replica: «Dalla tribuna non si è sentito»

Calcio provinciale, il Bagnatica accusa il Passirano Camignone (anche sui social). Il ds dei bresciani ribatte: «Non è vero, aspettiamo il responso del giudice» .

«Insulti razzisti a Mendy», la replica: «Dalla tribuna non si è sentito»
Una formazione del Bagnatica: Frederic Mendy, classe 2002, il secondo da destra accosciato

Un finale turbolento nel Bresciano ha coinvolto il Bagnatica e in particolare il classe 2002 Frederic Mendy, cittadino italiano nato in Senegal, domenica scorsa in casa del Passirano Camignone. I bergamaschi hanno chiuso l’incontro in sette uomini, con l’ultima espulsione per una reazione da parte del giovane giocatore, secondo dirigenti e compagni, dopo gli insulti a sfondo razziale di un avversario. Il Bagnatica ha segnalato la cosa fin da subito, ma non sono stati presi altri provvedimenti: sugli spalti era presente anche l’osservatore arbitrale, in tribuna per giudicare l’operato del giovanissimo direttore di gara, alla prima esperienza tra i più grandi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA