Riaprono i lidi di Sarnico: giochi e tintarella senza sbarramenti

Sebino Il 1° giugno inizia la stagione per il Nettuno e gli altri lidi. Continua ad essere gratuito l’ingresso al lido Fontanì, al lido Holiday e al lido di Fosio. «È per noi l’estate della ripartenza».

Riaprono i lidi di Sarnico: giochi e tintarella senza sbarramenti
Un’immagine del lido Nettuno, la scorsa estate. Quest’anno si riparte, senza restrizioni

Prima estate post-contingentamenti, limitazioni, ingressi contati. E così i lidi del Sebino riaprono al pubblico senza restrizioni, attesi come non mai – il caldo africano si è già tradotto in bagni nel lago e tintarelle a filo d’acqua – sia dai cittadini lacustri di entrambe le sponde che dai molti visitatori già arrivati in zona Iseo. Dici lidi del Sebino e dici, soprattutto, Sarnico: la capitale del Basso lago dal 1° giugno riapre sia il lido Fontanì sia – il più richiesto – il lido Nettuno, che con i suoi 18mila metri quadrati di verde pubblico è l’area a lago più grande e gettonata del Sebino . Per la prima volta dal 2019 non ci saranno sbarramenti all’ingresso: al Nettuno niente tetto massimo di 1.200 persone, il Comune è pronto ad accoglierne anche il doppio. Al posto dei volontari della Pro loco, che nelle scorse estati hanno prestato servizio all’ingresso del parco per distribuire i ticket e contare i visitatori, torneranno le classiche macchinette per la distribuzione automatica dei biglietti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA