Vaccini e solidarietà nel nome di Giancarlo, infermiere morto di Covid

Clusone Si presenta nella serata giovedì 26 maggio «Rogervax». L’associazione è stata fondata in ricordo dell’infermiere Roggerini di Piario, morto di Covid ad aprile 2020.

Vaccini e solidarietà nel nome di Giancarlo, infermiere morto di Covid
Giancarlo Roggerini, per gli amici Roger, infermiere morto di Covid nell’aprile 2020

«Promuovere la cultura delle vaccinazioni e diffondere l’azione vaccinale verso i territori e le persone più disagiate»: con questa duplice finalità è nata a febbraio Rogervax, l’associazione senza scopo di lucro che sarà presentata questa sera a Clusone. Rogervax è un nome ricco di significato: deriva infatti dal soprannome di Giancarlo Roggerini per gli amici Roger, coordinatore infermieristico del Presidio Territoriale Val Seriana e Val di Scalve originario di Gorno e residente a Piario con la famiglia, scomparso a 57 anni il 10 aprile 2020 a causa del Covid. Una persona molto conosciuta e stimata, che nel suo lavoro si occupava anche di coordinare le campagne vaccinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA