Corso di escursionismo
con il Cai di Bergamo

Alla domanda sul perché ci volesse andare, Mallory rispose «perché è lì». Si riferiva all’Everest. Con questo spirito è in programma con il Cai Bergamo un corso di escursionismo organizzato dalla Scuola di Escursionismo Giulio Ottolini.

Corso di escursionismo con il Cai di Bergamo
La locandina della manifestazione

Alla domanda sul perché ci volesse andare, Mallory rispose «perché è lì». Si riferiva all’Everest. Con questo spirito è in programma con il Cai Bergamo un corso di escursionismo organizzato dalla Scuola di Escursionismo Giulio Ottolini.

Un corso per conoscere la montagna nei suoi vari aspetti, acquisire gli strumenti per poterla affrontare in sicurezza in modo da goderne appieno le bellezze e gli stupori che ci regala. Muoversi in essa seguendone gli inviti, respirandola, ascoltandola e divenendone interpreti. L’intenzione del corso è quella di tentare, attraverso la cultura, la storia, il patrimonio di esperienze che il Cai possiede e mette a disposizione, di trasmettere l’amore e il rispetto per la montagna.

Il corso è suddiviso in due tipologie: base e avanzato, che si sviluppa in una serie di lezioni teoriche in aula – presso la sede Cai al Palamonti – e di uscite pratiche in ambiente. Le lezioni sono tenute da volontari qualificati, persone attive all’interno della Scuola e della Commissione, oltre che eventualmente da collaboratori esterni. Le uscite pratiche, differenziate per difficoltà e impegno per i due livelli del corso, si avvarranno sempre dell’accompagnamento di volontari qualificati del Cai: accompagnatori di Escursionismo della Scuola Ottolini.

Il programma abbraccia tutti gli aspetti che riguardano l’escursionismo: dalla sicurezza, personale e di gruppo , necessaria per muoversi in montagna; alla conoscenza dell’ambiente montano nei suoi vari elementi. Verranno affrontati gli aspetti relativi all’equipaggiamento e materiali; alla conoscenza della flora e fauna; cartografia e orientamento; meteorologia; geologia: insomma tutto quanto riguarda la cultura della montagna in senso lato, non dimenticando gli aspetti antropologici e la filosofia del camminare, in modo da potersi costruire un bagaglio tecnico-culturale che possa condurre a meglio conoscere la montagna e poterla percorrere in sicurezza così da poter meglio apprezzarne le bellezze e le risorse.

I due livelli del corso si differenziano in quanto il Base prevede un programma di avvicinamento e approfondimento dell’escursionismo su percorsi sino alle difficoltà T (Turistiche) ed E (Escursionistiche); mentre per l’Avanzato sono previste uscite su livelli EE (Escursionisti Esperti) ed EEA (Escursionisti Esperti con Attrezzatura – vie ferrate).

© RIPRODUZIONE RISERVATA