Cortocircuito a un macchinario plastico Fumo e odore acre a Credaro
Il macchinario distrutto (Foto by (San Marco))

Cortocircuito a un macchinario plastico
Fumo e odore acre a Credaro

L’allarme è scattato sui Social, per l’odore acro e il fumo che provenivano da via Puccini, nella zona industriale di Credaro: si tratta di un’azienda che stampa materiale plastico dove nella mattinata di mercoledì 5 giugno un macchinario è andato in cortocircuito.

L’azienda si trova in via Puccini, ma non è la Protecnic come scritto precedentemente e che ha la sua sede nello stesso edificio. Fortunatamente le fiamme non hanno causato feriti: sul posto i vigili del fuoco che sono stati chiamati dalle ditte vicine, appena notato il fumo che proveniva dal capannone.


(Foto by La facciata annerita)

A bruciare, dalle prime informazioni, la pressa di una stampante per la plastica, a causa di un cortocircuito: il macchinario è andato completamente distrutto. L’allarme è scattato alle 5.20 del mattino di mercoledì 5 giugno e la situazione è rientrata nelle prime ore della mattina. Sui Social la segnalazione dell’odore acre e intenso che proveniva dalla zona dell’incendio.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 5 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA