Da 40 anni al servizio de L’Eco   Addio al fotografo Giorgio Andreato
Giorgio Andreato

Da 40 anni al servizio de L’Eco
Addio al fotografo Giorgio Andreato

Non c’era orario. Che fossero le 5 di mattina o l’una di notte, Giorgio Andreato era sempre reperibile, una disponibilità unica, oggi rara da trovare.

Per «L’Eco di Bergamo», per cui scattava foto da oltre 40 anni, in particolare per la Valle Brembana, è stata una risorsa preziosissima. Sempre pronto a chiudere il negozio, a lasciare ciò che stava facendo, a servizio di quello che è stato anche il «suo» giornale: sempre presente, giorni feriali o festivi, ormai da anni non si concedeva vacanze lontano dalla valle. E mercoledì se n’è andato con la sua macchina fotografica in mano, proprio per documentare ancora una volta un incidente su quella strada che lo ha visto centinaia di volte. Settantadue anni, originario di Verona, arrivò in Val Brembana dal Trentino, dove aveva iniziato a fare il fotografo all’età di 22 anni.

Nel 1973, insieme al fratello Adriano, aprì due negozi, in centro a San Giovanni Bianco (dove abitava), accanto all’ex statale, e a San Pellegrino, in via San Carlo, iniziando a collaborare anche con «L’Eco di Bergamo».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 23 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA