Il giudice conferma i domiciliari per i sindaci di Foppolo e Valleve
Il sindaco di Foppolo Giuseppe Berera

Il giudice conferma i domiciliari
per i sindaci di Foppolo e Valleve

Il sindaco di Foppolo Giuseppe Berera e quello di Valleve Santo Cattaneo restano agli arresti domiciliari.

Nessuna revoca della misura cautelare come chiesto dai loro avvocati. Il giudice per le indagini preliminari Bianca Maria Bianchi ha confermato le misure adottate una settimana fa al momento dell’arresti dei due primi cittadini, accusati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata, turbativa d’asta e bancarotta nell’ambito del caso Foppolo. La conferma degli arresti domiciliari è arrivata nel pomeriggio di lunedì 23 aprile. Anche per la moglie di Berera è stata confermata dal misura cautelare dell’obbligo di firma due volte la settimana. Ora tocca ad un altro ricorso, quello presentato dal pm Gianluigi Dettori, che si è appellato al riesame per chiedere il carcere nei confronti dei due amministratori.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de L’Eco di Bergamo in edicola 24 aprile 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA