Bergamo, continuano i gesti di solidarietà Doneremo 25 mila mascherine ai Comuni

Bergamo, continuano i gesti di solidarietà
Doneremo 25 mila mascherine ai Comuni

«Regaleremo 20/25 mila mascherine ai Comuni che ne hanno bisogno». Sugli strumenti di protezione non c’è solo chi specula. La Maxi Gourmet, azienda alimentare di Calcinate, tramite la sua titolare Emanuela Zanoletti, ha deciso di mettere a disposizione gratuitamente gran parte della sua dotazione.

«Ne abbiamo un quantitativo enorme perché ci riforniamo di anno in anno - spiega il responsabile della qualità Alfredo Di Cicco -. Di fronte all’emergenza e alla difficoltà di reperire le mascherine, e anche a fronte di coloro che le rivendono con rialzi di prezzo da denuncia, abbiamo deciso di donarle. Per primo abbiamo contattato il Comune di Calcinate. Il sindaco Gianfranco Gafforelli è anche presidente della Provincia e così ci ha chiesto se potevano destinarle anche ad altri paesi».

La Maxi Gourmet ha ovviamente accettato. «Il bello è che i Comuni volevano pagarcele. Abbiamo dovuto spiegare che erano in regalo, ci mancherebbe. Mille sono finite al Comune di Torre de’ Busi, che si è impegnato a distribuirle anche ai paesi vicini.Martedì ne consegneremo 5.000 a Sant’Omobono, che le farà avere anche ad altri comuni della Valle Imagna. Oggi (ieri, ndr) abbiamo soddisfatto le richieste di San Paolo d’Argon e Bolgare. Il tema della solidarietà è particolarmente sentito nella nostra azienda».


© RIPRODUZIONE RISERVATA